Cerca
Close this search box.

Dopo la causa mamma di un disabile condannata a pagare 300mila euro: «Non li ho, sciopero della fame»

Dopo la causa mamma di un disabile condannata a pagare 300mila euro: «Non li ho, sciopero della fame»
Elena-Improta-sciopero-della-fame-corriere-video

Pubblichiamo da corriere della sera

Elena Improta condannata a pagare 300mila euro al termine di una causa civile durata 27 anni

Corriere Tv / Corriere Tv / CorriereTv

Elena Improta, mamma di Mario gravemente disabile e fondatrice dell’associazione di solidarietà “Oltre lo sguardo“, da venerdì 14 luglio è in sciopero della fame dopo la condanna a pagare 300 mila euro di spese legali al termine della causa civile durata 27 anni contro la clinica dove partorì 32 anni fa. «Non chiediamo l’elemosina – dice Elena – ma uno straccio dell’ingente somma richiesta come rimborso delle spese legali alla clinica e alle controparti potrebbe essere corrisposta solo a fronte di mutui, prestiti o vendita delle case date in comodato d’uso gratuito al progetto la “Casa di Mario” dell’associazione “Oltre lo sguardo”: continuerò quindi lo sciopero della fame perché credo che sia una decisione punitiva umiliante».

Fonte

Facebook
Twitter
LinkedIn